World AIDS Day 1 Dicembre 2013

In occasione del World AIDS Day (1° Dicembre) il SISM, Segretariato Italiano Studenti in Medicina organizzerà una campagna di sensibilizzazione su scala nazionale. Il nostro obiettivo è quello di aumentare la consapevolezza della popolazione riguardo all’infezione da HIV in modo da mantenere alta l’attenzione questo problema che è in continua crescita. Miriamo inoltre ad avere un impatto sulla prevenzione della diffusione del virus e condannare le discriminazioni per le persone sieropositive o affette da AIDS. Che cos’è l’AIDS? L’AIDS (Acquired Immune Deficiency Syndrome) è una malattia che può essere causata dal virus dell’immunodeficienza umana (HIV). Il virus infetta e causa la morte dei linfociti T CD4+, cellule del sistema immunitario che normalmente ci proteggono dalle infezioni e dallo sviluppo dei tumori: è per questo motivo che con il progredire della malattia si sviluppa una maggiore vulnerabilità nei confronti di infezioni opportunistiche (causate da microorganismi normalmente ospiti del nostro corpo) e tumori. L’AIDS si manifesta in un soggetto sieropositivo solo quando il virus distrugge gran parte del suo sistema immunitario; attualmente, grazie alle terapie disponibili, se l’infezione da HIV viene curata precocemente è possibile che il soggetto non sviluppi mai la fase di malattia conclamata (AIDS), ma rimanga allo stadio di sieropositività. In Italia, l’Istituto Superiore di Sanita’ per il 2012 ha registrato 3800 nuovi casi di persone infette. Complessivamente il numero di italiani sieropositivi tocca quasi i 140 mila. Le situazioni a rischio (vie di trasmissione) sono: – i rapporti sessuali non protetti (senza l’uso del preservativo, indifferentemente tra soggetti omosessuali o eterosessuali) con una persona che potrebbe essere sieropositiva; – i contatti del nostro sangue con il sangue...