Il Progetto Ospedale dei Pupazzi  mira a diminuire o eliminare la paura dei bambini nei confronti dei medici, delle figure sanitarie professionali e dei luoghi di cura. Lo scopo viene raggiunto attraverso la creazione di un ospedale a misura di bambino, dove i medici “Pupazzologi” rivolgono le proprie cure direttamente al pupazzo, il quale diventa così un transfert. Attraverso il pupazzo, infatti, il bambino vive l’esperienza di un iter di cura, senza però essere coinvolto in prima persona come paziente. Allo stesso tempo gli studenti possono imparare, con un percorso di formazione, come approcciarsi al paziente pediatrico e maturare un’esperienza diretta durante lo svolgimento degli eventi in piazza o nelle scuole dell’infanzia. Leggi di più.

Il Wolisso Project nasce dalle idee e dalla passione di un gruppo di studenti e giovani medici del SISM che dal 2005 ha iniziato una collaborazione con il Saint Luke Catholic Hospital di Wolisso, in Etiopia, un progetto per l’invio di studenti presso l’Ospedale, al fine fondamentale alla salute e la cooperazione internazionale. In tale ambito, offre agli studenti la possibilità di frequentare tirocini professionalizzanti presso strutture sanitarie, nell’ambito di progetti di cooperazione sanitaria gestiti da Medici con l’Africa Cuamm. Dal 2010 Wolisso Project, in accordo con Medici con l’Africa Cuamm, ha aperto una seconda meta fruibile dagli studenti per lo svolgimento di tirocini in Tanzania, presso l’ospedale St. John of the Cross CDH di Tosamaganga. di contribuire non solo all’operatività della struttura grazie alla realizzazione di progetti, ma soprattutto alla formazione, all’aggiornamento e all’educazione degli studenti in medicina stessi, del personale e della popolazione locali. Leggi di più.

Il Progetto La Isla è un progetto di Peer Education avente come target i bambini delle scuole elementari e come tema centrale i diritti umani. L’obiettivo principale del progetto è trasmettere fin da piccoli i principi fondamentali della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Questo progetto vorrebbe riportare l’attenzione sul rispetto e la promozione dei Diritti Umani tra i bambini delle scuole elementari: vediamo in loro i cittadini del domani e, per questa ragione, crediamo che da loro possa partire un reale cambiamento radicato nella società del futuro. Leggi di più.

Zona SISMica è un progetto che prevede la realizzazione mensile del giornale omonimo che si configura come il principale mezzo di comunicazione tra il SISM e la realtà circostante. Rappresenta perciò uno strumento molto valido nel promulgare l’associazione, il suo ideale e le sue attività. Gli articoli di “Zona SISMica” sono, inoltre, scritti da soci e ciò configura il giornale, e conseguentemente il progetto che ne prevede la realizzazione, come un mezzo per avvicinarli all’associazione e renderli partecipi in prima persona nella sua realizzazione. Leggi di più.

Project Smile-X è un progetto che si propone di affiancare alla formazione professionale dello studente in Medicina un percorso parallelo che mira ad educare i futuri medici all’allegria, all’ottimismo e all’attenzione verso i pazienti. La filosofia che sta alla base di questo progetto implica un approccio olistico alla realtà della malattia, che viene intesa non più come semplice disfunzione d’organo ma come un’esperienza di vita per il paziente e per chi avrà il compito di curarlo. Il progetto ha come obiettivo quello di formare “Dottor Clown”. Il dottore clown è proprio colui che alla sua formazione professionale affianca le arti poliedriche del clown al fine di abbattere il distacco fra il personale sanitario ed i pazienti. Leggi di più.

Il Progetto STEP (Sudan Tropical Exchange Project) è un’opportunità per gli studenti di Medicina di tutto il Mondo, di partecipare ad un programma scientifico e ad una missione medica, sperimentando la cultura Africana e il patrimonio Sudanese. Il programma scientifico approfondirà le caratteristiche patologiche e cliniche delle Malattie Tropicali, trattando contemporaneamente i piani di gestione e la ricerca. Sarà supervisionato da professori, dottori e tutor specializzati in ogni campo, attraverso lezioni, ricerche, laboratori, casi clinici dal vivo, guardie in ospedale e interventi chirurgici. Leggi di più.

Il TIPE (Training Italiano in Peer Education) è un corso di formazione intensivo di tre giorni nel quale trainer nazionali o internazionali trasmettono nozioni di Peer Education ad un gruppo di ragazzi. L’esigenza di tale evento si basa sul fatto che si rende necessaria l’esistenza di un incontro a livello nazionale, dove gli studenti di medicina si possano confrontare e possano apprendere i principi fondamentali della peer education. Tali nozioni verranno poi riutilizzate nelle diverse realtà associative per implementare e migliorare i progetti già esistenti, così come per idearne di nuovi riguardanti le più svariate problematiche esistenti, dall’educazione sessuale a tematiche inerenti la salute globale. Leggi di più.

Il professionista sanitario si trova quotidianamente ad affrontare situazioni in cui l’autonomia delle proprie decisioni professionali può essere compromessa, poiché spesso è influenzato in modo più o meno consapevole da meccanismi di marketing di industrie e case farmaceutiche. Con l’obiettivo di fornire al paziente la migliore cura possibile, il futuro medico deve essere a conoscenza di tali strategie e meccanismi e deve prendere posizione per limitare l’ingerenza di fattori esterni nelle scelte della pratica medica. A tale scopo il SISM organizza un laboratorio nazionale a basso impatto ambientale della durata di tre giorni, chiamato Workshop – Conflitto di Interessi nella Pratica Medica, durante il quale i partecipanti, studenti di medicina di tutta Italia, vengono formati sul conflitto di interessi nella pratica medica e trovano uno spazio di riflessione, crescita, condivisione e progettazione, con il fine di renderli coscienti del problema e volenterosi ad affrontarlo. Leggi di più.

DisasterSISM è un progetto di formazione in medicina dei disastri, svolto dal SISM in collaborazione con il CRIMEDIM, Centro di Ricerca Interdipartimentale in Medicina di Emergenza e dei Disastri e di Informatica applicata alla didattica ed alla pratica Medica. Ciascun corso utilizza metodologie di insegnamento innovative integrate a metodi didattici tradizionali, comprendendo un periodo di formazione a distanza, tramite piattaforma e-Learning, ed un periodo di formazione in presenza, durante il quale vengono realizzate simulazioni table-top, simulazioni in ambiente virtuale, lezioni frontali, analisi di casi realmente accaduti, dibattiti in gruppi. Leggi di più.

SCORA X-Change Italy è uno scambio internazionale mirato ad approfondire le tematiche inerenti la salute sessuale e riproduttiva, al quale possono partecipare tutti gli studenti stranieri facenti parte l’International Federation of Medical Students Associations (IFMSA). Lo scambio, nel particolare, si propone di fornire conoscenze teoriche e pratiche in merito alle infezioni sessualmente trasmesse (IST), alla contraccezione, alla salute delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transessuali (LGBT+), alla violenza sulle donne, alla trasmissione materno-fetale dell’infezione di HIV e ai problemi relativi alla discriminazione delle persone HIV positive. Leggi di più.

Il Laboratorio di Mondialità è un evento educativo della durata di tre giorni, rivolto a studenti di Medicina, incentrato sulle tematiche di Salute Globale (disuguaglianze in salute, politiche sanitarie, determinanti sociali di salute, medicina delle migrazioni). E’ gestito da un Coordinatore di Progetto Nazionale e da un Comitato Scientifico chiamato “Quelli di Bologna” che collabora con partner del SISM e che lavora durante l’anno per approfondire nuovi contenuti e nuove metodiche per incoraggiare gli studenti a condividere e trasmettere quello che hanno appreso durante i tre giorni di Laboratorio ai propri compagni. Leggi di più.

Il Progetto Clerkita (Clerkship Italiane) si propone di dare la possibilità a studenti che frequentano gli ultimi due anni del corso di studi in Medicina e Chirurgia di svolgere attività formativo-professionalizzante per un mese presso un reparto o dipartimento di una struttura universitaria italiana diversa dalla sua sede di studio, che offra uno standard assistenziale e didattico d’eccellenza nel suo campo. Leggi di più.

Il TNT (Training for New Trainers) è un corso di formazione organizzato a livello nazionale o locale che mira a fornire ai soci partecipanti strumenti utili affinchè essi sviluppino la padronanza delle proprie competenze sociali e della metodologia di educazione non formale attraverso la quale possono essi stessi formare altri soci. La diffusione di queste competenze in un contesto associazionistico studentesco è finalizzato al miglioramento della realtà locale e nazionale in cui si inseriscono, sia nella progettualità che nelle relazioni istituzionali. Leggi di più.

Questo sito utilizza cookies per ricordare i tuoi dati. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies per permetterti una miglior esperienza di navigazione. Continuando a utilizzare questo sito, ne acconsenti l'utilizzo da parte del nostri sito.

Chiudi