No Tobacco Day

Il fumo di sigaretta è una tra le più frequenti cause di tumore al polmone, broncopneumopatia ostruttiva, cancro alla vescica, eventi cardiovascolari ed invecchiamento precoce. Inoltre, l’abitudine tabagica rappresenta una fetta non indifferente della spesa sanitaria nazionale, oltre che un costo per il fumatore.
Gli effetti positivi associati al fumo sono presenti, ma marginali e irrisori rispetto ai danni che esso causa direttamente sull’organismo.
Nonostante esso sia riconosciuto da tutta la società scientifica e dalla popolazione come uno tra i principali fattori di rischio in numerose patologie, smettere di fumare è estremamente complesso per la dipendenza alla nicotina, per motivi psicologici e sociali.
Il SISM, pertanto, propone dei progetti da realizzare durante la Giornata Mondiale senza Tabacco, la quale ricade annualmente il 31 Maggio, con lo scopo di incoraggiare la popolazione a non fumare almeno per 24 ore.
In quanto futuri medici, è importante diffondere consapevolezza sui rischi connessi al fumo, sui benefici che porta lo smettere di fumare, sul come e dove possono trovare supporto.
La sensibilizzazione su questo tema può essere promossa tramite banchetti, conferenze, creazione di video, conversazioni con fumatori, progetti che coinvolgano attivamente la cittadinanza ed altre tipologie di evento.