elementari alimentariSensibilizzare ad un corretto stile di vita per prevenire l’obesità infantile


Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità l’obesità rappresenta uno dei principali problemi di salute pubblica nel mondo. Siamo infatti di fronte a una vera e propria “epidemia globale”, che si sta diffondendo in molti Paesi e che può causare, in assenza di un’azione immediata, problemi sanitari molto gravi nei prossimi anni. Questa condizione rappresenta infatti un riconosciuto fattore di rischio per le principali malattie croniche: malattie cardiovascolari, ictus, diabete, alcuni tumori, malattie della colecisti, osteoartriti, nonché altre condizioni cliniche quali ipertensione ed ipercolesterolemia.
Il trattamento più efficace è la prevenzione: educare il bambino a conoscere diverse combinazioni alimentari e a mantenere uno stile di vita sano lo avvicina al problema e alla consapevolezza che grazie a un’alimentazione corretta e a un’attività fisica adeguata si può controllare il proprio peso ed evitare che superi i livelli di rischio.
Il progetto si propone di sensibilizzare i bambini, i genitori e gli insegnanti delle scuole elementari ad una alimentazione equilibrata e ad uno stile di vita sano, come prevenzione primaria dell’obesità infantile.
A tal fine il progetto si compone di due fasi, la prima in cui si organizza un corso opzionale dedito alla formazione degli studenti di Medicina e Chirurgia riguardo a tematiche nutrizionali con particolare attenzione all’alimentazione infantile.
Successivamente gli studenti formati, con l’aiuto di uno psicologo, organizzano alcuni incontri con i bambini, con i genitori e con gli insegnanti delle scuole.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità l’obesità rappresenta uno dei principali problemi di salute pubblica nel mondo. Siamo infatti di fronte a una vera e propria “epidemia globale”, che si sta diffondendo in molti Paesi e che può causare, in assenza di un’azione immediata, problemi sanitari molto gravi nei prossimi anni. Questa condizione rappresenta infatti un riconosciuto fattore di rischio per le principali malattie croniche: malattie cardiovascolari, ictus, diabete, alcuni tumori, malattie della colecisti, osteoartriti, nonché altre condizioni cliniche quali ipertensione ed ipercolesterolemia.


Il trattamento più efficace è la prevenzione: educare il bambino a conoscere diverse combinazioni alimentari e a mantenere uno stile di vita sano lo avvicina al problema e alla consapevolezza che grazie a un’alimentazione corretta e a un’attività fisica adeguata si può controllare il proprio peso ed evitare che superi i livelli di rischio.


Il progetto si propone di sensibilizzare i bambini, i genitori e gli insegnanti delle scuole elementari ad una alimentazione equilibrata e ad uno stile di vita sano, come prevenzione primaria dell’obesità infantile. 


A tal fine il progetto si compone di due fasi, la prima in cui si organizza un corso opzionale dedito alla formazione degli studenti di Medicina e Chirurgia riguardo a tematiche nutrizionali con particolare attenzione all’alimentazione infantile.

Successivamente gli studenti formati, con l’aiuto di uno psicologo, organizzano alcuni incontri con i bambini, con i genitori e con gli insegnanti delle scuole.


Al seguente link potrete trovare la Project Proposal: Materiale SCOPH


E qui potete invece scaricare la locandina del progetto realizzata dalla Sede Locale di Chieti: Locandina Elementari Alimentari