Il SISM – Segretariato Italiano Studenti in Medicina è un’associazione no profit, apartitica, aconfessionale, composta da oltre 6.500 studenti in Medicina e Chirurgia provenienti da 37 Sedi Locali presenti su tutto il territorio italiano.

L’Associazione si adopera per rispondere ai bisogni di salute dell’individuo tramite

l’informazione e l’educazione sanitaria della popolazione oltre che attraverso contributi qualificanti alla formazione accademica degli studenti, alla loro sensibilizzazione sui profili etici e sociali della professione medica, favorendo la crescita intellettuale, professionale e deontologica delle nuove classi mediche.

L’adesione all’IFMSA – International Federation of Medical Students’ Associations rende inoltre possibile un confronto internazionale con le diverse realtà universitarie e sanitarie.

Nel SISM l’Area Tematica della Salute Riprodutiva e AIDS (SCORA, Standing Committee on Reproductive health including AIDS) si promuovono attività di prevenzione delle malattie sessualmente trasmesse oltre che progetti di educazione sessuale nelle scuole mediante tecniche non formali di educazione tra pari.

Inoltre, considerando un concetto più ampio di salute della sessualità, si promuove la lotta contro ogni discriminazione nei confronti della donna in quanto tale oltre che altre discriminazioni in ragione dell’identità di genere e dell’orientamento sessuale, promuovendo i diritti di tali categorie in ambito sociale e civile, nella famiglia e nel lavoro.

Dal novembre 2012, il SISM si è concretamente impegnato nella lotta all’omofobia e alle discriminazioni annesse adottando un Policy Statement che impegna gli studenti in medicina ad agire attivamente in questo frangente.

Anche a livello internazionale, è stato adottato un Policy Statement dalle Associazioni parte dell’IFMSA, che afferma con forza l’importanza dei diritti delle persone LBGTQI (Lesbian Gay Bisexual Trans Queer ed Intersexual), e che afferma inoltre la necessità impellente di raggiungere un’eguaglianza in termini di accesso alle cure,ed ai pieni diritti civili in ogni parte del mondo.

Noi studenti del SISM riteniamo di basilare importanza porre l’attenzione su questo tema, in quanto si è visto che a causa della discriminazione delle persone omosessuali nascono problemi di salute gravi che possono, per esempio, sfociare in aumentato tasso di suicidi tra giovani ed adulti omosessuali.1-2

E’ dunque un’occasione, quella del 17 maggio, giornata internazionale contro l’omofobia e la transfobia, in cui il SISM ha messo in atto un progetto di sensibilizzazione della popolazione, studentesca e non, mediante la collaborazione con Arcigay ed Arcilesbica, con l’associazione di fotografi Shoot4Change e di associazioni locali che lavorano nell’ambito del riconoscimento dei diritti delle persone LGBTQI.

Le iniziative che avranno luogo in tutta Italia prevedono Flash Mob ed eventi di sensibilizzazione della popolazione studentesca e della popolazione generale.

Gli studenti di medicina sono pronti a scendere in piazza per mostrare a tutti che un mondo libero da discriminazioni legate all’orientamento sessuale è possibile, e voi, siete pronti per il cambiamento?

1. [Diamond, L. (2003). Was it a phase? Young women’s relinquishment of lesbian/bisexual identities over a 5-year period. Journal of Personality and Social Psychology, 84(2), 352-364.]

2. [Haas, A. P., Eliason, M., Mays, V. M., Mathy, R. M., Cochran, S. D., D’Augelli, A. R., Silverman, M. M., et al. (2011). Suicide and suicide risk in lesbian, gay, bisexual, and transgender populations: review and recommendations. Journal of Homosexuality, 58(1), 10-51.]